Era giusto ieri che parlavamo della battaglia in corso tra Apple e Qualcomm, con Intel e altre aziende come co-protagoniste principalmente da parte dell'azienda di Cupertino. In questa sorta di braccio di ferro, però, potrebbe presto intervenire un altro gigante, stavolta a favore di Qualcomm. Bloomberg riporta infatti che Broadcom ne starebbe studiando l'acquisizione, con cifre che farebbero venire qualche tremolio pure ad Apple. Si parla di circa 100 miliardi di $, suddivisi tra contanti e azioni della nuova società combinata. Al momento le due aziende si trincerano dietro al classico no comment, ma qualora decidessero di proseguire si andrebbe verso la formazione di un gigante dei chip dietro solo ad Intel e Samsung. Un accordo così grosso passerebbe però inevitabilmente sotto le attenzioni delle antitrust mondiali, già impegnate a controllare l'acquisizione dell'olandese NXP Semiconductors proprio da parte di Qualcomm, dove in ballo ci sono 47 miliardi di $. Chi troppo vuole potrebbe rischiare di stringere nulla.