Lo storico fornitore di Apple, Quanta Computer, ha annunciato di aver stretto un accordo con Lumus per la produzione di visori per la realtà aumentata. Lumus è una società israeliana specializzata nella produzione di display AR e VR, mentre Quanta si occuperà di progettare e produrre le lenti necessarie alla costruzione dei visori. Quanta detiene alcune quote di Lumus, avendo investito lo scorso anno ben $46 milioni di dollari nella società mediorientale.

Il CEO di Lumus, Ari Grobman, ha dichiarato che l'obiettivo è quello di realizzare visori AR dal prezzo abbordabile, inferiore a quello degli smartphone top di gamma (a voi giudicare l'intenzione, visto che ormai questi si attestano sui 1.000 €...) e i primi esemplari saranno lanciati sul mercato in un periodo compreso fra i prossimi 12 e 18 mesi. Secondo Gurman, Apple presenterà i suoi Glasses nel 2019, per commercializzarli nel 2020: le finestre sembrerebbero quindi coincidere. Visto che l'Economic Daily News ha rivelato che Quanta sta progettando con Apple il suo visore, c'è chi sostiene che la partnership con Lumus sia stata avviata per lavorare assieme per Cupertino, ma il CEO della società isrealiana non ha voluto rilasciare dichiarazioni sulla circostanza.