L'iMac 27" è ufficialmente fuori dai guai. Ma voi ancora no, quindi fate il test

In un articolo di 10 giorni fa (buone notizie per chi vuole comprare un iMac da 27″), vi avevo anticipato che dopo il rilascio dell'ultimo e risolutivo update firmware ed il precedente (probabile) stop alla catena produttiva, Apple si fosse finalmente ripresa e rimessa in riga nella distribuzione degli iMac 27". Tant'è che i tempi di spedizione dopo essere stati per molto tempo su 3 settimane, sono di colpo scesi a 2 (e credo che nei prossimi giorni diminuiranno ulteriormente).

A conferma di questa previsione, arriva un comunicato di Apple a Gizmodo in cui la casa di Cupertino afferma di aver identificato e risolto il problema degli iMac ed invita tutti quelli che ancora hanno difficoltà a contattare l'assistenza. Evidentemente hanno deciso una linea d'azione per risolvere i vari problemi. Sicuramente l'aggiornamento firmware per risolvere il flickering e forse una sostituzione per lo schermo ingiallito... ma su questo ultimo punto non ho conferme.

Ad ogni modo questo è il momento buono per accertarsi di non avere aree ingiallite sullo schermo.

Se state pensando "no, il mio va bene", vi consiglio di accertarvene con il seguente test (già segnalato 3 mesi fa), perché durante il normale utilizzo le aree ingiallite potrebbero notarsi poco. Accedete a questo pagina, e poi cliccate prima su Test Screen e poi su Yellow Check.

Test aree ingiallite imac 27

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.