Al Mobile World Congress 2010 che si sta tenendo in questi giorni a Barcellona, Microsoft ha presentato la sua ricetta anti-iphone / android e si chiama Windows Phone 7 Series. Quelli che criticano aspramente iPhoneOS per la sue limitazioni relativamente alla mancanza del Flash e del Multitasking, rimarranno molto colpiti dal fatto che Microsoft ha deciso di intraprendere la stessa strada.

WM7 non solo non supporterà Flash (basandosi su HTML5 e Silverlight per i video) e funzionerà con notifiche Push invece che in modalità multitasking, ma tenta di copiare il telefono Apple in tante altre cose. Come il tasto home con unica funzione di ritorno alla pagina primaria, il display touch capacitivo, la grafica pulita e semplice (anche se qui al negativo rispetto l'iPhone) e tante altre piccole funzionalità che lo rendono già visto anche in partenza.

Eppure il fatto che a distanza di anni, dopo numerose critiche, decidano di abbracciare la filosofia dell'iPhone la dice lunga su quanto in Microsoft prendano seriamente la Apple e i suoi prodotti.

Tuttavia non si può negare una sorta di creatività anche nella struttura dell'interfaccia, che propone una home semplice e dinamica, che varia in funzione delle attività in corso. Un bel progetto in definitiva, se non fosse che quando arriverà dovrà competere con molta probabilità con un iPhone 4G, che potrebbe essere un semplice 3GS rivisitato, come apportare grandi cambiamenti.

Staremo a vedere... nel frattempo guardiamo insieme il video di presentazione di WM7 Series.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.