Nuovo iPhone 4G/HD: design confermato e prototipo camuffato

iphone 4g hd svelato prototipoLa lunga telenovela Gizmodo-iPhone4G-Apple non è ancora terminata. Innanzitutto pare che la storia raccontataci inizialmente, ovvero dell'ing. che si è "dimenticato" il prototipo segreto in un bar, fosse del tutto vera. Perlomeno è quello su cui tutte le voci concordano. Ma quello che l'informatissimo Daring Fireball rivela è che guardando il seriale stampato sul prototipo (N90_DVT-GE4X_0493) si può capire come questo sia un progetto praticamente quasi identico a quello finale. Secondo Gruber, l'autore del sito, N90 è il nome in codice della quarta generazione della rete GSM iPhone mentre il codice DVT è l'acronimo "Design Verification Test", quindi “test di verifica del design". Insomma, come dire che è quello per loro definitivo.

Secondo il sondaggio che abbiamo eseguito nei giorni scorsi su SaggiaMente, quasi il 70% non ha gradito questo design, perciò a questo punto non resta che sperare che in Apple corrano ai ripari per via dello "svelato iPhone" per modificare la linea del prodotto, anche se parzialmente. La maggior parte delle persone pare non abbia apprezzato la struttura assolutamente piatta, che non solo è un taglio netto rispetto al classico iPhone che conosciamo, ma soprattutto non ricalca neanche la strada dei recenti prodotti Apple, che pur essendo composti sempre di alluminio-nero-vetro, possiedono quasi tutti profili smussati (vedi MacBookMacBook Pro, iPad, iMac, etc..).

Molti di voi mi hanno chiesto: ma se è veramente un iPhone, come mai non ce lo fanno vedere acceso con il logo Apple? Ed altri: ma spiegatemi come si fa a confondere questo con il vecchio iPhone. Ad entrambi dico: guardate questo video per avere le risposte. Gizmodo ci fa vedere sia come era camuffato il prototipo che la mela all'accensione. Oltre purtroppo non si va perché il cellulare è stato bloccato da remoto. Altra piccola precisazione è che sull'hardware interno si sa molto poco poiché pare che i chip siano appositamente lasciati anonimi e non brandizzati.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram