Lavorare con iMovie non è così semplice come si potrebbe immaginare ed il primo scoglio che molti utenti incontrano è l'importazione dei file MPEG-2 e DivX. Infatti a differenza di quanto Apple ci dice, iMovie è molto schizzinoso e non importa tutti i tipi di MPEG-2/MPEG-4. Funziona ad esempio con i DVD Video (poi vi spiegherò la tecnica in un articolo dedicato) e con gli H.264 (implementazione MPEG-4), ma non apre moltissimi MPEG-2 generati dalle fotocamere digitali e neanche i DivX/XviD (imparentati da molto vicino con l'MPEG-4). Tutte queste sigle relative ai codec vi conviene in qualche modo iniziare a masticarle, altrimenti usare programmi di elaborazione video diventa una questione piuttosto nebulosa e confusa.

Nel video parlo di due software, per chiarezza (visto che con la pronuncia vado un po' a naso) eccoli riportati:

E sempre relativamente ai codec, oltre a MPEG-2 ed MPEG-4 nel video si parla di:

Qualche utente esperto noterà che ho semplificato molto alcuni passaggi teorici e me ne scuso, il mio obiettivo era realizzare qualcosa con un minimo di infarinatura ma che fosse semplice da capire più o meno a tutti.

Non mi resta che augurarvi, buona visione.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.