La mia brevissima prova sul campo di iPhone 4 e del problema di ricezione

Dopo soli 4 giorni di assenza, il ritorno in Italia ed al lavoro è stato traumatico. Incredibile come le cose da fare si accavallino e c'è andato di mezzo, purtroppo, il Blog. Spero da oggi di ritornarne al normale linea editoriale e di riprendere così le fila dell'universo Apple.

Prima di "passare oltre" però, mi dovete concedere un'ultima brevissima riflessione su iPhone 4. E non me ne vogliano quelli che sono — giustamente — stanchi di sentirne parlare. Vi ho già detto che i tedeschi dell'Apple Store sono stati molto restrittivi sull'uso di fotocamere e videocamere (a differenza di altre parti del mondo), ma sono comunque riuscito a realizzare con il 3GS un brevissimo video dell'ormai indigesto "problema di linea".

Come al solito non vi tedierò con lunghe disquisizioni, ma vi riassumo i concetti fondamentali (dei quali avrete riprova nel video):

  • il calo di linea impugnando il telefono in modo molto stretto nell'angolo in basso a sinistra è di circa tre tacche
  • impugnandolo, sempre con la sinistra, ma in modo più leggero (che è poi la posizione normale secondo me) il problema non si presenta minimamente
  • Nokia, che ha fatto tanto la spiritosa sul fatto che i suoi telefoni si possono tenere come si vuole (How do you hold your Nokia?), ha ricevuto una severa mazzata dalla blogosfera e da molti utenti insoddisfatti che hanno girato di video per fare vedere che invece il problema ce l'ha anche lei ed in alcuni casi anche in forma più grave rispetto all'iPhone 4 (nokia reception issue)

Relativamente al video seguente mi scuso per la qualità, ma per "mimetizzarmi" meglio l'ho dovuto girare in verticale.

Ultima cosa... ho trovato in rete una foto dell'iPhone 4 nero con bumber bianco: veramente bello a mio giudizio.

iphone 4 bumber bianco

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.