Allarme: numerosi account di iTunes compromessi nel mondo, conviene togliere la carta di credito!

Da qualche ora sta rimbalzando un po' ovunque la notizia che molti account iTunes Store nel mondo sono stati compromessi e le relative carte di credito utilizzate dai malfattori. Ancora non è chiara la dinamica precisa dell'avvenimento, ovvero non si sa se gli utenti in questione siano stati vittime di phishing (consegnando quindi involontariamente loro stessi i dati ai malfattori), se siano stati attaccati i computer degli ignari utenti con qualche malware oppure se sia stata proprio Apple ad essere stata "bucata".

Certo è che su twitter (guarda risultati) continuano a susseguirsi utenti che segnalano il problema. Per sicurezza vi consiglio di eliminare i dati della carta di credito dal vostro account iTunes Store... meglio tutelarsi!

L'operazione è semplicissima: accedere ad iTunes Store e cliccare sulla freccetta che appare nella barra nera in alto a destra quando passate con il mouse sopra il vostro nome utente (ovvero la mail). Scegliete Account e poi dalla pagina delle informazioni personali cliccate sui dati di pagamento. Qui selezionate "Nessuno" e salvate.

La rimetteremo più avanti, quando la situazione sarà chiarita e ripristinata la sicurezza.

Fonte: Razorianfly

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.