Come si fa: modifiche avanzate all'audio in iMovie con applicazioni esterne

Nelle video lezioni su iMovie, vi ho detto che purtroppo la versione contenuta nella iLife '09, non possiede strumenti avanzati di modifica audio. Intendo dire che non vi è la possibilità di applicare effetti, ne di fare un po' di taglia e cuci. L'unica funzione del riduttore clip (accessibile dal menu opzioni sulla traccia audio) è quella di posticipare l'inizio o anticipare la fine, eseguendo essenzialmente dei tagli ai due estremi estremi.

editing audio imovie

Una cosa banalissima che può capitare però, è quella di dover modificare su una traccia audio relativamente lunga, solo un pezzo centrale. Con le sole funzioni di iMovie c'è un'unica possibilità: tagliare la parte iniziale fino a poco prima dell'errore e poi registrare nuovamente tutta la parte finale. Decisamente un lavoro ingrato... ma non bisogna mai darsi per vinti.

Chiudete iMovie ed andate a localizzare in home/filmati la cartella con i suoi progetti. Trovate quello che vi interessa e scegliete "Mostra contenuto pacchetto" dal menu contestuale (tasto secondario). Nella finestra che si apre vi saranno vari file e cartelle tra cui le tracce audio. Quelle registrate avranno formato .aiff

mostra contenuto pacchetto progetto imovie

Se ce ne sono molte, allora usate QuickLook (barra spaziatrice) per identificare velocemente quella da modificare. A questo punto usate il vostro editor audio preferito (vi consiglio il gratuito Audacity) per aprire e modificare la traccia. Fate qui tutte le modifiche che preferite, aggiungendo nuove registrazioni, effetti e quant'altro.

modifica audio imovie

Alla fine però risalvate il risultato con lo stesso formato. Se usate Audacity dovete scegliere Export dal menu File e poi selezionare Other uncompressed files e su Options indicare AIFF/32-bit float, come illustrato di seguito.

formato esportazione audio per imovie

Riaprendo iMovie, troverete l'audio aggiornato al suo posto.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.