Quando lavoravo in ambiente Windows avevo l'impressione che iTunes fosse un software un po' troppo invadente per la riproduzione dei file musicali. Passando a Mac mi sono inizialmente un po' forzato per utilizzarlo, ma poi ho capito che in realtà è un completo sistema di catalogazione dei file multimediali ed ho imparato ad apprezzarlo al punto che ora non immagino di poter usare altro. A tal proposito vi consiglio, se non lo avete già fatto, di dare un'occhiata alla puntata 12 del podcast: i segreti di iTunes. Windows Media Player era a quei tempi un programma incomprensibile e pesante all'inverosimile (non so oggi come si sia evoluto) e per cui usavo WinAmp. Questo non è disponibile per Mac, ma qualche giorno fa l'utente kead mi ha consigliato tramite la pagina dei contatti Vox.

Questo è incredibilmente leggero ed ha una interfaccia dark-minimal molto piacevole. Si installa in un attimo e siamo subito pronti a riprodurre la nostra musica preferita. Aprendo un primo brano di un album questo riconosce immediatamente tutti gli altri contenuti nella stessa cartella e crea una piccola playlist. Purtroppo però nell'elenco si trovano anche i resource fork del Mac:

vox

A parte questo l'ho trovato molto pratico. Supporta i comandi da tastiera per il controllo dei brani e inserisce anche dei piccoli pulsanti nella menu bar. Nella sua interfaccia al completo permette equalizzazione, esportazione dei file in diversi formati, applicazione in tempo reale di effettistica e la visualizzazione delle info e della copertina del brano.

interfaccia vox

Insomma una piccola app gratuita (anche se sono gradite donazioni), molto pratica e snella. Dal sito del produttore trovate il link per il download di Vox.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram