RAM certificata Apple da 8GB in kit 2x4GB a meno di 120€, come sceglierla?

Qualche mese fa un upgrade di RAM certificata Apple per i Mac la trovavamo a 199€ su BuyDifferent. Oggi e fino al 18 gennaio, a causa di un calo di prezzo dei chip (coadiuvato da fluttuazioni del cambio euro/dollaro), possiamo prendere un kit da 8GB a meno di 120€:

Vi segnalo anche che la promozione è cumulabile con la rottamazione, che vi può far risparmiare altre 40€. Prima di passare a dare qualche consiglio pratico a chi è potenzialmente interessato ad un upgrade della RAM, vi segnalo anche che nello stesso periodo saranno valide delle altre offerte, tra cui:

Qual è il modello da scegliere per il proprio Mac?
Vi basterà aprire System Profiler dalla cartella Applicazioni/Utility (oppure /Informazioni su questo computer e poi "Più informazioni") e selezionare nella colonna laterale la voce "Memoria". Qui sono elencati i moduli attualmente inseriti con le specifiche complete.

memoria

Quanta RAM possiamo aggiungere?
Anche questo è molto semplice da sapere. Scaricate MacTracker, lanciatelo ed identificate il modello del vostro computer. Fateci un doppio clic e si aprirà una finestra riepilogativa dove, nel tab Memory, troverete tale indicazione sotto la voce "Maximum RAM". E per la verità anche qui vi sono i dati riepilogativi sulla tipologia da scegliere.

quanta ram

Che differenza c'è tra 1067Mhz e 1066Mhz?
Assolutamente nessuna, si tratta semplicemente di un arrotondamento visuale dei vari software o produttori, perché il valore esatto è 1066,6 periodico.

Che miglioramenti si avranno sulle prestazioni?
Quasi impossibile da quantificare. Se usate solo la posta e applicazioni "semplici" ed avete già 4GB, probabilmente salire ad 8GB non avrà quasi nessuna influenza reale. Se invece fate del fotoritocco, montaggi video o qualsiasi altra attività che satura velocemente la memoria, la RAM in più vi tornerà piuttosto utile riducendo la quantità di swap su disco (che se non avete un SSD è un vero collo di bottiglia). Inoltre se usate macchine virtuali (con Parallels, Fusion o VirtualBox), avrete la possibilità di gestire molto meglio la memoria.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.