Aggiornato Perian con il supporto a WebM: H.264 perde colpi sul web

Fino a qualche tempo fa sembrava che il codec video H.264, inizialmente proposto da Apple nel 2005, sarebbe diventato lo standard per lo streaming via web. Ad inizio anno però Google aveva annunciato che le future versioni del suo browser avrebbero dismesso il supporto a questo codec in favore di standard open. Il riferimento è chiaramente a web-m, basato sul codec video open-source VP8 e audio Vorbis.

Per il momento sembra che i video di YouTube (alias Google Video), oltre ad essere "embeddati" nel flash player, vengano ancora codificati anche in H.264, difatti chi non possiede flash sul suo Mac (o lo ha bloccato) riesce comunque a vederli anche tramite Safari (che invece non supporta WebM). Ma cosa succederà in futuro?

Intanto arriva però un interessante aggiornamento di Perian, il plugin che aggiunge al Mac il supporto per moltissimi formati audio/video, e tra le novità spicca proprio il WebM/VP8.

perian

L'aggiornamento è consigliato a tutti, anche se non sempre viene segnalato in automatico. In tal caso accedete alle Preferenze di Sistema / Perian ed eseguite una verifica di aggiornamenti manuale.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.