Ogni tanto vedo qualcuno con l'adesivo Apple bianco 'appiccicato' sulla macchina, anche un mio amico per la verità. A me ha fatto sempre una certa impressione, negativa, attaccare adesivi su oggetti a cui tengo. Ricordo ancora il vecchio armadio della casa di Catanzaro Lido, le cui ante erano tempestate prima di adesivi e poi dei residui di carta e collante che non riuscivo a ripulire. Forse anche per questo ormai preferisco lasciare le cose come stanno. Pulite.

Ma sapete bene che il mio MacBook Pro ultimamente è tutt'altro che intatto. Prima ha provato l'ebrezza del volo e poi l'ho protetto (un po' in ritardo sui tempi) con le pellicole Wrapsol fullbody (di cui sono sempre più soddisfatto). Quando qualche giorno fa ho acquistato quel simpatico adesivo da fotocamera vintage per iPhone 4 (a proposito, un esemplare identico è in contest) mi sono fatto attrarre per la prima volta dall'idea di personalizzare anche il MacBook Pro 15" (eresiaaaa!). C'è da dire che è anche un po' colpa anche dello shop di William&Cindy su Etsy che ne ha davvero tanti, divertenti ed economici.

Ne ho scelto uno che la mia ragazza (prossima ad essere chiamata moglie) ha definito da checca. Aggiungendo anche 'con tutto il rispetto per le checche'. A rivederlo forse ha ragione, ma da creativo mi lascio affascinare da forme sinuose e colori sgargianti. E se devo dirvi la verità il risultato, seppure un po' eccessivo, mi piace.

funkadelic

Per l'applicazione è veramente facile, fate affidamento al mio video per l'iPhone 4. L'adesivo che ho scelto si chiama Funkadelic Macbook Decal ed è disponibile per tutti i MacBook Air/Pr al prezzo nientepocodimenoche $12,99. Un esperimento certo, ma per il momento mi sta piacendo. È la prima volta che tra graffi sulla cover e questo adesivo, sento veramente mio questo MacBook Pro.

Sta a vedere che magari non lo cambio per il prossimo che uscirà...

macbookpro-funkadelic

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.