Il 2012 sarà l'anno di USB3.0, parola di AMD e di Intel

Nelle specifiche di Sandy Bridge, Intel ha "dimenticato" di inserire anche il supporto per la USB3.0. Ed è per questo motivo che nei recenti MacBook Pro (recensione) ci sono ancora le vecchie 2.0. Apple infatti è stata sufficientemente chiara dicendo che finché Intel non avrebbe abbracciato lo standard, non lo avrebbe fatto neanche lei.

usb3.0

Per avere il nuovo standard su piattaforma Intel si dovrà aspettare il 2012 e l'evoluzione Ivy Bridge con tecnologia costruttiva a 22 nanometri e introduzione massiva degli 8 core. Difficile immaginare le motivazioni reali dietro questo ritardo, ma questi lunghi mesi di attesa potrebbero nel frattempo far maturare Thunderbolt, di cui a breve riparleremo per analizzare le prime periferiche del mercato.

AMD invece ha dichiarato che i prossimi chipset A75 e A70M FCH supporteranno nativamente USB3.0 ed arriveranno nelle prossime settimane, comunque molto prima di Ivy Bridge.

In tutti i casi il passaggio da USB2.0 a 3.0 sarà indolore per l'utente. Non solo il connettore e le periferiche sono retrocompatibili, ma con un'occhio al mercato si noterà che molti dispositivi, in particolare quelli di memorizzazione, sono già stati aggiornati con la SuperSpeed USB in modo trasparente e con minima incidenza sui costi rispetto i modelli che sostituiscono. Comprando un HDD esterno attuale molto probabilmente sarà già USB3.0, per cui quando lo standard arriverà diffusamente su tutti i computer, rischiamo di avere già in casa le periferiche che lo supporteranno.

Cosa ben diversa da quanto sta accadendo con Thunderbolt...

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.