Come si fa: quando il processo Quick Look Helper succhia tutta la CPU

Armando mi ha contattato qualche minuto fa per un problema con il suo MacBook Pro del 2010. Molto spesso, anche subito dopo l'avvio, il computer inizia a riscaldare ed usare moltissima CPU. Tramite Monitoraggio Attività ha potuto constatare che il colpevole è sempre il processo Quick Look Helper, il quale raggiunge anche il 130% di uso del processore.

quick look helper

Se dovesse capitare anche a voi una cosa simile, molto probabilmente dipende da problemi nelle preferenze di QuickLook. Se avete installato qualche plugin inizierei a verificare che non ve ne sia qualcuno incompatibile disinstallandolo, almeno temporaneamente. Se dopo un riavvio vi ritroverete con lo stesso problema, allora l'unica alternativa è quella di cancellare il file di preferenze com.apple.QuickLookDaemon.plist che si trova nella cartella ~/Library/Preferences.

Vi ricordo che il simbolo ~ (tilde) identifica la home dell'utente, per cui dovrete accedere alla cartella libreria che trovate sotto il nome del vostro account. In alternativa, aperto il finder, potete usare cmd+shift+G per aprire "Vai a cartella" ed incollare il percorso sopra indicato. Dopo aver cancellato quel file riavviate ed incrociate le dita.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.