Abbiamo visto come modificare lo sfondo della dashboard di Lion ma le personalizzazioni possibili non finiscono qui. Ancora una volta gli interventi andranno fatti sul file Dock.app presente in /Sistema/Libreria/CoreServices:

mostra contenuto pacchetto

Attivate il menu contestuale con il tasto destro e scegliete "Mostra contenuto pacchetto". Localizzate il file defaultdesktop.png dentro Content/Resources e fatene una copia di backup, chiamandola defaultdesktop-old.png (o come altro preferite). Vi verrà richiesto continuamente di autenticarvi durante tutte queste modifiche. Il file originale è una texture quadrata di 256 pixel, la dimensione non è però vincolata, per cui potrete inserire una texture diversa o, volendo, una immagine delle medesime dimensioni del vostro schermo (le trovate in Preferenze di Sistema / Monitor) per risolvere più semplicemente. Una volta modificata l'immagine aprite il terminale e digitate killall Dock seguito da un invio per vedere immediatamente l'effetto.

missioncontrol

Sempre all'interno di Dock.app ci sono i file per personalizzare il Launchpad. Troviamo "backgroundTile.png" e "ecsb_background_tile.png" che riguardano il background delle cartelle aperte, mentre "ecsb_group.png" e "springboard-folder.png" rappresentano lo sfondo dell'icona. Modificando anche queste con lo stile "legno" utilizzato per Mission Control, possiamo ottenere un risultato di questo tipo:

Launchpad

Ovviamente se vi accingete a modificare i file originali, effettuate sempre una copia di backup per poter ripristinare la condizione iniziale. Nel file Resources.zip trovate tutte le immagini usate per le modifiche ad effetto legno viste in questa pagina.

resources

Questo tip ci è stato inviato da Tobia Della Lunga e partecipa a MyMacTips di agosto. Hai dei tip originali da proporci? Partecipa anche tu e vinci una SaggiaTshirt.02 al mese.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.