Misurare le prestazioni della rete Wi-Fi con il nascosto Diagnosi Wi-Fi di Lion

Anche un leone ha i suoi segreti. E questo è piuttosto interessante. Tra i vari strumenti di diagnostica presenti in Lion ve ne è uno piuttosto nascosto, riguardante il Wi-Fi, trattato da Macworld e segnalatoci da LucaTNT, che è anche uno dei due conduttori del podcast EasyApple di cui Maurizio è stato ospite in una puntata. Si tratta di Diagnosi Wi-Fi, utile tool per verificare lo stato della nostra rete Wi-Fi. Una novità che però inizialmente non era così nascosta: nella prima Developer Preview, AppleInsider l'aveva trovato direttamente tramite il menu Wi-Fi. Nella Golden Master è invece assente, richiamabile solo tramite Terminale.

Per prima cosa, apriamo una istanza del Terminale e digitiamo:

open "/System/Library/CoreServices/Wi-Fi Diagnostics.app"

come nell'immagine sotto:

Premuto Invio, ci troveremo davanti alla schermata di ingresso di Diagnosi Wi-Fi. 4 sono le opzioni che abbiamo: Controlla prestazioni ci consente di guardare i dati riguardanti segnale, velocità e disturbi della nostra rete Wi-Fi; Registra eventi crea un log completo di tutte le attività in entrata e in uscita compiute dalla rete; Acquisisci fotogrammi senza elaborazione controlla la rete facendo una serie di "scatti" ad ogni segno di attività; Attiva resoconti di debug, infine, crea al momento un log relativo allo stato della rete o delle reti Wi-Fi.

La più importante delle 4, anche per la sua immediatezza, è Controlla prestazioni. Ci dà infatti un quadro rapido della situazione in tempo reale, con una tabella riepilogativa di tutte le variazioni concernenti segnale e disturbo corredata da un grafico.

Al termine di una qualsiasi delle quattro modalità, premendo su Continua, è possibile richiedere al programma il salvataggio di un report dettagliato, da posizionare nel Finder oppure ricevere tramite email.

Scegliendo l'opzione email, il risultato che si ottiene è un messaggio contenente nell'allegato, in formato archivio tgz, proprio il report finale.

Un utile e prezioso tool, dunque, per capire quale è lo stato di salute della nostra rete Wi-Fi tramite una interfaccia chiara anche per i meno avvezzi e che aiuta eventualmente a capire come intervenire per migliorare i punti deboli. Peccato che Apple l'abbia nascosto così in profondità, con maggiore visibilità avrebbe avuto ancor più utilità per tanti utenti.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.