OCZ presenta Octane, SSD fino ad 1TB con controller Indilinx

Qualche tempo fa OCZ ha acquisito Indilinx che fino al 2009 ha prodotto i più diffusi controller per SSD. Successivamente gran parte del mercato si è spostata su SandForce, compresa OCZ, ma con l'acquisto di Indilinx si è aperta alla possibilità di usare tecnologia "fatta in casa".

Il frutto atteso è stato annunciato ieri con un breve comunicato stampa e si chiama Octane. Questo sarà disponibile per SATAII e SATA3, quest'ultimo con una velocità di picco di 560MB/s in lettura e 400MB/s in scrittura con 45,000 IOPS. La cosa molto interessante però è la capienza che arriverà fino ad 1TB con prezzi indicativi intorno ai $1000.

Appena disponibile sul mercato effettueremo la nostra classica prova sul campo per vedere come si comporta. Certamente si aprono nuove possibilità d'uso per gli SSD con capienze finalmente all'altezza per essere utilizzati anche da chi abbia importanti necessità di spazio.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.