MPlayerX fuori dal Mac App Store con gli ultimi aggiornamenti

Con Mountain Lion, in special modo dopo l'aggiornamento 10.8.2, si moltiplicano le segnalazioni di problemi tra Perian e QuickTime X. In sostanza moltissimi utenti non riescono più a vedere filmati con codec diversi da quelli nativamente disponibili su Mac OS X e si è costretti a ripiegare su di un player alternativo. Nella giornata di oggi vi parleremo di un modo per aggirare il problema che sembra funzionare egregiamente, ma nell'attesa molti di noi hanno già ripiegato su soluzioni alternative. VLC è il più noto, macina un po' di tutto ma le ultime versioni mostrano alcune difficoltà con l'audio ed il seeking su file mkv molto corposi. Sul Mac App Store si trova MPlayerX, elegante e funzionale si è dimostrato ancora più efficiente del famoso prodotto di VideoLAN ed ha conquistato i favori di moltissimi utenti.

10.0.14

Quello di cui potreste non esservi accorti è che Apple non ha accettato gli aggiornamenti successivi al 1.0.14, per ragioni tutte da scoprire, e che gli sviluppatori stanno però continuando il loro lavoro sul sito MPlayeX.org. Già nel momento in cui scriviamo siamo arrivati alla 1.0.17 ed il software ha reintegrato un meccanismo di aggiornamento integrato ed indipendente dal MAS. Vi consigliamo dunque di cestinare la precedente versione e di scaricare la nuova, nonché di eseguire i prossimi aggiornamenti direttamente dall'app.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.