Recensione: Moshi mouseguard silver, protezione o ricerca del nuovo?

Perché mai si dovrebbe installare una protezione sul Magic Mouse? Fino a qualche settimana fa un pensiero simile non mi aveva mai sfiorato ma poi mi sono accorto che quello che porto in borsa, come compagno per il MacBook Pro Retina (recensione), presentava numerose righe sulla zona superiore. La questione estetica non si pone minimamente, dopotutto è un semplice mouse e il bianco nasconde bene eventuali imperfezioni. Quello che mi dava fastidio era la sensazione al tatto, perché le righe si avvertivano sotto i polpastrelli. Un po' per "sfizio", un po' per curiosità, ho voluto cercare una pellicola per il Magic Mouse, non per proteggerlo da futuri graffi per per ripristinare una superficie uniforme e piacevole al tatto. Tra le varie soluzioni in commercio ho scelto la mouseguard di Moshi, prevalentemente perché disponibile nella colorazione silver che, oltre a risolvere il problema, poteva presentare un simpatico elemento di novità.

moshi-mouseguard-1

Chiamarla "pellicola" non è proprio corretto. Il mouseguard si presenta come una superficie ricurva, morbida e preformata per combaciare perfettamente con la zona superiore del Magic Mouse. Sul retro si trovano due sottili strisce adesive, in cima ed in basso.

moshi-mouseguard-2

Sollevate le protezioni degli adesivi, applicarla è un gioco da ragazzi: davvero impossibile sbagliare. Ci si avvicina lentamente alla superficie del mouse e si poggia. I pollici fanno anche da guida e si deve giusto verificare di partire dal punto giusto.

moshi-mouseguard-3

In una recensione recente di una cover avevo segnato come punto "negativo" la perdita del logo Apple ma la maggior parte degli utenti mi ha fatto notare che non è considerabile come un problema. In effetti è così, per cui anche in questo caso mi aspetto che non troppi si dispiacciano di avere il logo moshi in sostituzione della classica mela.

moshi-mouseguard-4

Il risultato estetico è molto gradevole, sarà anche la "novità" ma guardandolo vicino ai Mac recenti vien da pensare che questo sarebbe potuto essere anche il suo colore naturale.

voto 3.5Conclusioni
Andando al di là dell'aspetto estetico legato alla colorazione silver (anche perché è disponibile la variante white), il mouseguard di Moshi protegge con efficacia la superficie ma modifica leggermente anche il feedback tattile del Magic Mouse. Si avverte una diversa consistenza sotto i polpastrelli perché la "pellicola" non è liscissima come il materiale originale. È difficile da spiegare esattamente la sensazione ma è importante sottolineare che non è propriamente "ruvida" ed assolutamente non fastidiosa nell'uso. Sembra quasi come sfiorare il retro di un iPad o la superficie in alluminio degli iMac. Nel caso specifico ha risolto egregiamente il problema delle righe preesistenti, ripristinando una maggiore piacevolezza d'uso con un pizzico di novità dovuto alla colorazione. Qualitativamente appare davvero ottimo, si applica facilmente, non si muove e si usa con comodità. Tuttavia non riusciamo ad assegnargli un voto superiore alle 3,5 stelle perché non vediamo una ragione concreta per adoperarlo su un Magic Mouse nuovo, se non per il gusto del cambio colore. Questo anche in virtù di un prezzo elevato di 20€ più spedizione.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.