Panasonic GX7: la prima immagine reale e le specifiche aggiornate

In questo periodo abbiamo parlato più volte dell'attesa Panasonic GX7. La casa che ha reso famoso il formato Quattro Terzi prima e Micro Quattro Terzi poi, ha in programma un corpo davvero interessante che conquisterà moltissimi fotografi. Dopo tante parole ed uno schizzo ripreso da un brevetto, eccovi di seguito la prima immagine praticamente certa della GX7, apparsa su fotomagazine.de.

panasonic-gx7

L'annuncio ufficiale è atteso in agosto, per cui non ci sarà molto da attendere, ma questa piccola mirrorless ha alcune caratteristiche davvero interessanti. Come la GX1 ha un corpo in lega di magnesio anche se questa volta lo stile è retrò è più marcato per allinearsi al resto della produzione contemporanea. Mantiene una impugnatura ben pronunciata per un corpo compatto e spicca in cima il nuovo mirino elettronico integrato, con capacità di rotazione verso l'alto. Oltre a questa primizia troviamo anche una stabilizzazione sul sensore, una novità assoluta per una Lumix Micro Quattro Terzi.

Ecco le specifiche praticamente certe:

  • nuovo sensore da 16 megapixel effettivi
  • stabilizzazione sul sensore
  • corpo in lega disponibile in nero e argento
  • qualità video evolute (simili alla GH3)
  • 5fps
  • mirino elettronico inclinabile da 2,76 milioni di pixel
  • display 3" inclinabile da 1,04 milioni di pixel
  • Wi-Fi ed NFC integrati
  • focus peaking
  • microfono stereo

Il prezzo dovrebbe essere di circa 1.000€ per il corpo, con disponibilità verso settembre. La somiglianza con le recenti Fujifilm è evidente ma c'è anche qualcosa della Black Magic Pocket Cinema Camera. Dopotutto Panasonic è molto indirizzata verso il settore video e questa GX7 potrebbe anche rispolverare l'ottimo sensore multi-aspect che ha reso famosa la GH2 e che si è perso nella GH3.

back-front

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.