CES 2014: LaCie Little Big Disk Thunderbolt 2 e LaCie Fuel

lacie-little-big-disk-thunderbolt-2

Il CES 2014 aprirà al pubblico domani ma già da oggi si iniziano a conoscere i prodotti che verranno presentati. LaCie, ad esempio, ha rinnovato il Little Big Disk Thunderbolt 2, con la nuova porta compatibile con i recenti MacBook Pro Retina e Mac Pro. Il look è lo stesso ma non è più argentato bensì nero lucido, richiamando molto da vicino l'ultima workstation firmata Apple. Sarà capace di una velocità di ben 1375MB/s con due SSD PCIe in RAID. Il prezzo sarà presumibilmente simile o vicino a quello della prima versione, ovvero circa 1000$ per l'unità da 1TB SSD. Una soluzione dedicata ai professionisti in mobilità.

Fuel_with_iPad

In un settore completamente diverso si colloca il LaCie Fuel, un disco esterno realizzato in collaborazione con Seagate che mira ad ampliare la memoria degli iDevice. Questo si può inserire in una rete preesistente o crearne una completamente nuova, agendo da hotspot, può archiviare fino ad 1TB di musica e filmati e li fa riprodurre in streaming fino a 5 dispositivi contemporaneamente. I file si possono aggiungere tramite veloce collegamento USB 3.0 o con DropBox e i contenuti si possono visionare su Android, iOS o Kindle tramite l'app Seagate Media. La stessa è anche compatibile con AirPlay, per cui i filmati si potranno riprodurre direttamente sulla Apple TV.

airplay

La durata della batteria integrata è di 10 ore ed il prezzo dichiarato sarà di 210€.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.