Le sfide improbabili: Samsung Galaxy Note Pro vs iPad Pro da 12,9"

Da qualche tempo si sovrappongono numerosi rumor di un mega iPad da 12,9". Sappiamo bene che parlarne non vuol dire che si tratti di un prodotto che verrà realmente presentato, basti pensare a nomi come iWatch o iTV, che sono stati sulla cresta dell'onda per anni senza poi tradursi in un prodotto concreto (almeno per il momento). L'effetto curioso è che dopo averne parlato per un po' finisce che i produttori concorrenti ci lavorino davvero, facendo spuntare proprie soluzioni analoghe. Forse è una pura coincidenza ma lo abbiamo visto accadere con lo smartwatch Galaxy Gear ed ora con il Samsung Galaxy Note Pro 12,2".

Samsung-Galaxy-Note-Pro-12.2-image

Il tablet è pensato per i professionisti ed è stato concepito in modo da non essere solo un Note più grande perché è arricchito con funzionalità specifiche per sfruttare lo schermo da 2560×1600 pixel. È compatibile con la S-Pen, ha 3GB di RAM e monta Android KitKat 4.4 con alcune opzioni come la Multi-Windows per visionare fino a 4 app nella stessa schermata. A completare il quadro ci sono Cisco WebEx Meetings, Samsung e-meeting e Remote PC, per controllare le proprie postazioni via web. Alcune specifiche non sono ancora state svelate, così come il prezzo, ma sembra un prodotto reale a differenza del fantomatico iPad Pro da 12,9".

ipad-pro

A cosa servirebbe un iPad più grande? Dopo il successo della versione mini anche l'iPad tradizionale sembra già troppo grande e pensare ad uno schermo ancora più ampio fa pensare che iOS possa non essere all'altezza senza funzionalità specifiche. Quello che vedete nell'immagine superiore è un rendering di un mockup apparso su BGR, insieme al quale si trova anche un video realizzato da Set Solution che propone una possibile incarnazione di questo iPad da quasi 13" identificato con il nome iPad Pro. Ipotesi tangibile o pura fantasia? Io propendo più per la seconda ma non è detta l'ultima parola.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.