Mac Pro e BootCamp: stop a Windows 7, ora serve 8 o successivi

Secondo un documento pubblicato da Apple relativo a BootCamp, i nuovi Mac Pro non supporteranno l'installazione di Windows 7 ma soltanto di 8 o successivi. La notizia arriva in un momento in cui la popolarità del nuovo sistema operativo di Microsoft non è ancora decollata con una percentuale di adozione di Windows 7 ancora ferma sul 47% secondo MacRumors.

macpro

Non è chiaro perché Apple abbia preso questa decisione, probabilmente per non dover aggiornare i driver anche per la precedente edizione di Windows, tuttavia l'adozione di 8 supera di poco il 10% del mercato rendendolo uno dei meno diffusi sistemi operativi di Microsoft, decisamente sotto XP che sarà dichiarato abandonware l'8 aprile prossimo. Rimane per gli utenti la possibilità di installare vecchie versioni di Windows tramite sistemi di virtualizzazione come Parallels Desktop.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.