Tips: sfruttare la ricerca avanzata di Gmail per gestire lo spazio

Da qualche tempo su Gmail la posta ricevuta può essere divise in sezioni: Principale, Social, Promozioni, Aggiornamenti. In qualche modo Google riesce a suddividere i messaggi in modo abbastanza efficiente in modo del tutto automatico, senza che l'utente debba far nulla per istruirlo. Questa organizzazione può tornare utile anche in un altra situazione, ovvero quando si vuole liberare dello spazio sulla propria casella Gmail.

ricerca

In alto a destra nel campo di ricerca c'è una piccola freccia che apre un pannello di ricerca avanzata. Lo strumento è utile in molte occasioni compresa l'identificazione delle email inutili. Cliccando su "Tutti i messaggi" alla voce "Cerca" si può selezionare una cartella, ad esempio Promozioni o Social, ed avviando la ricerca con il tasto blu in basso si otterranno tutte le email in quella categoria. Per ottenere questo risultato Google utilizza la dicitura "category:promotions" (ipotizzando di voler identificare le promozioni). A questo punto si può affinare la ricerca selezionando anche la dimensione dell'email, ad esempio quelle superiori ad 1MB. In questo caso il comando di ricerca diventa "category:promotions larger:1M". Questa codifica significa che lo strumento di ricerca avanzata è solo una interfaccia ma gli stessi comandi si possono ottenere direttamente dal campo cerca conoscendone la sintassi. Altri comandi possibili sono "has:attachment", per le email con allegato, oppure "from:ebay" per le email ricevute con quel nome. Interessante è anche il campo "Intervallo" nel quale si può specificare la forbice temporale, ad esempio 1 o 3 giorni, specificando nel campo "di" la data di riferimento. Questo campo accetta anche formulazioni logiche come "oggi" o "ieri". Attraverso il tool di ricerca avanzata è facile localizzare le email che si possono eliminare definitivamente, poi si possono selezionare tutte con il check in alto e cancellarle facilmente.

cancellare

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.