Il logo Apple potrebbe essere retroilluminato nel prossimo iPhone 6

Continua l'ondata di leak che interessano l'iPhone 6. Dopo aver visto i dummy phone creati dalle informazioni distribuite per la creazione di custodie ora è il turno di qualche componente. Il sito francese NowHereElse è ancora una volta il primo della linea nella ricerca ed ha individuato una scocca posteriore che dovrebbe appartenere al prossimo iPhone. Le caratteristiche estetiche sembrano le stesse viste finora, con il retro in alluminio e bordi apparentemente in plastica, ma si evidenzia una particolarità per il logo Apple, che appare scavato nella scocca. Da questo particolare è emersa una considerazione: potrebbe il nuovo iPhone 6 avere la mela retroilluminata come nei MacBook?

image_new

Lateralmente nessuna sorpresa: da una parte abbiamo lo switch per la vibrazione ed i due pulsanti volume, simili a quelli dell'iPod Touch, e dall'altra il tasto di accensione/spegnimento, che come sappiamo dovrebbe essere qui localizzato per via dell'incremento delle dimensioni dello schermo, e lo slot per la nano SIM.

iphone 6 lato

Per quanto riguarda la possibilità di una retroilluminazione per il logo ci viene un dubbio: Apple potrebbe essere riuscita a riutilizzare la normale illuminazione dello schermo per fare "accendere" anche la mela senza ulteriori componenti, oppure ci vorrà un piccolo pannello dedicato? E in questo secondo caso quale potrebbe essere l'impatto sul consumo energetico?

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.