Apple cerca di allontanarsi da Samsung grazie ai microprocessori di TSMC

apple-v-samsung-sign

Apple cerca da lungo tempo di limitare la dipendenza da Samsung per la fornitura di componenti dei suoi iDevice, ma per il momento non ha ottenuto il risultato sperato. Mentre le due aziende si continuano a sfidare sul mercato e nelle corti dei tribunali, Apple compra da Samsung display e microprocesssori. Si è tentato di passare ad LG per i pannelli dei MacBook Pro Retina, ma la qualità è risultata inferiore alle aspettative, e anche per l'iPad mini Retina è stata costretta a riportare l'intera fornitura nelle grinfie della coreana. Forse le cose inizieranno finalmente a cambiare con l'iPhone 6 e i nuovi iPad, perché secondo un report di TWSJ l'azienda Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (TSMC) ha iniziato la fornitura di processori ad Apple, presumibilmente i nuovi A8. Questo primo passo concreto è un ulteriore tentativo di allontanarsi da Samsung, ma difficilmente la sola TSMC riuscirà a realizzare i volumi richiesti da Apple e quindi non sarà un fornitore unico. Tuttavia si prevede un corposo incremento della produzione e dei guadagni per l'azienda di Taiwan per l'effetto della collaborazione con Apple.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.