iPad e intolleranza al nichel: primo caso accertato nei bambini

Un caso riportato dal Washington Post potrebbe portare un po' di scompiglio nel mondo dei moderni smartphone e tablet, in particolare per Apple (almeno a livello mediatico). Secondo quanto riferito da una ricerca dell'autorevole rivista Pediatrics, un ragazzo di 11 anni è stato vittima di un diffuso rash cutaneo che gli studiosi hanno ricondotto all'uso intensivo dell'iPad. Il giovane è risultato allergico al nichel, metallo presente nella struttura del tablet Apple ma anche in numerosi altri dispositivi, nonché nei cibi. Tuttavia è stato incriminato il solo iPad perché il ragazzo lo usava con molta frequenza e quando lo hanno dotato di una Smart Case lo sfogo si è immediatamente ridotto. Sempre più ragazzi si divertono a giocare con smartphone e tablet, ma secondo la ricerca ad oggi ben il 25% di questi potrebbe essere allergico al nichel. 1 giovane su 4 è una casistica che lascia immaginare una fortissima diffusione di questa intolleranza e quindi bisogna stare attenti quando si fanno utilizzare dispositivi metallici ai propri figli. Ovviamente non riguarda solo l'iPad, anche se in questo caso era lui ad essere incriminato, ma può succedere con qualsiasi altro tablet o smartphone con struttura metallica. I fan di Samsung potrebbero approfittare per sottolineare che la scocca in policarbonato forse qualche vantaggio ce l'ha.

retina_ipad_mini_colors_front_back

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram