Apple non licenzierà 200 dipendenti di Beats

applebeats4

Subito dopo l'acquisizione di Beats ad opera di Apple si è diffusa la notizia, apparentemente confermata, che sarebbero stati licenziati ben 200 dipendenti, circa il 40% dell'intera forza lavoro di Beats. Tuttavia Tom Neumayr, portavoce ufficiale di Apple, ha assicurato che le cose stanno diversamente. Ci sono sì 200 dipendenti che assumono cariche non più necessarie dopo l'acquisizione, come nelle risorse umane, alla finanza e all'ufficio legale – già presenti in Apple – ma a queste persone sarà comunque assegnato un incarico temporaneo nella speranza di trovargli una posizione sicura all'interno dell'azienda di Cupertino. L'idea è quindi di ricollocarle con nuove funzioni in Apple e non di licenziarle in tronco.

We’re excited to have the Beats team join Apple, and we have extended job offers to every Beats employee. Because of some overlap in our operations, some offers are for a limited period and we’ll work hard during this time to find as many of these Beats employees as we can another permanent job within Apple.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.