CVS e Rite Aid ritirano il supporto per Apple Pay

Apple Pay è disponibile da lunedì scorso in USA e le aziende che lo supportano sono già in tante, ma bisognerà ancora attendere per la diffusione capillare che Apple spera di riuscire a raggiungere. Tuttavia gli esercenti che possiedono già un POS Contactless si sono trovati a poter accettare i pagamenti con le carte di credito supportate da Apple Pay senza far nulla. MacRumors riporta però che due catene farmaceutiche, CVS e Rite Aid, hanno disabilitato dai loro POS il pagamento NFC per evitare i pagamenti con Apple Pay.

applepaytouchid

Un portavoce di Rite Aid ha confermato che non accettano Apple Pay e sono ancora in fase di valutazione dei pagamenti da smartphone, mentre quelli di CVS non hanno risposto all'intervista de The New York Times. Dal canto suo Apple ha evitato di commentare l'azione dei due store, che secondo Ed McLaughlin è piuttosto strana visto che i consumatori vogliono avere la possibilità di pagare come preferiscono, compresi i nuovi metodi offerti dagli smartphone. L'ipotesi attualmente più accreditata è che questo passo indietro delle due catene sia legato alla loro partecipazione al Merchant Customer Exchange (MCX) che avrebbe in progetto di presentare un proprio metodo di pagamento mobile nel 2015, noto attualmente con il nome di CurrentC.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.