Tips: usare la rinomina multipla dei file direttamente dal Finder di Yosemite

A parte il restyling grafico, il Finder di Yosemite è rimasto sostanzialmente immutato rispetto quello di Mavericks. C'è però una piccola grande novità nascosta nel menu contestuale, che può essere utile in molte occasioni. Selezionando più di un file e cliccando con il tasto destro, si potrà scegliere il comando di rinomina multiplo.

rinomina-finder-yosemite

Nell'esempio soprastante le tre istantanee della scrivania sono state selezionate insieme e il menu contestuale mostra la nuova opzione "Rinomina 3 elementi...". Il popup che si apre cliccandola offre diverse possibilità all'utente, iniziando dalla semplice sostituzione di un testo. Ad esempio potremo cambiare la parola "Schermata" con "Immagine" e la riga in basso "Esempio:" mostrerà la modifica che verrà applicata ai nomi confermando la rinomina.

sostsituisci-ysemite

Un'altra possibilità è quella di aggiungere del testo prima o dopo il nome, cosa che può essere utile quando abbiamo diversi file che vogliamo raggruppare in una zona unica dell'elenco ordinato per nome.

aggiungi-testo

Infine la più interessante è sicuramente la possibilità di creare delle serie. Come formato si può scegliere "nome e indice", "nome e contatore" o "nome e data". Se ad esempio scegliamo la prima possiamo utilizzare un testo comune, come ad esempio "Immagine-" (il trattino è solo per separare il successivo numero) e iniziare la numerazione da 1.

serie-yosemite

Il risultato nel caso appena proposto, sarà quello di avere tre file che si chiama rispettivamente "Immagine-1.png", "Immagine-2.png" e "Immagine-3.png".

rinomina-batch

Non si tratta di uno strumento completo come quello offerto da alcuni software dedicati, tra cui NameChanger, ma essendo integrato nel sistema può risultare molto comodo in più di un'occasione.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.