Apple crea una pagina per deregistrarsi da iMessage se non si ha più un iPhone

iMessage ha il difetto di non essere multipiattaforma, ma è un servizio molto usato dagli utenti di iOS che di solito lo preferiscono ad app come Whatsapp, Telegram o Hangouts. A differenza di queste ultime si attiva direttamente dal sistema operativo ed è integrato nell'app Messaggi, per cui non decidiamo noi quando inviare un SMS e quando un iMessage. Tutto avviene automaticamente in base al destinatario: se questo risulta avere iMessage attivo verrà preferito tale metodo rispetto al tradizionale SMS. Il problema è che se si cambia smartphone e piattaforma senza disabilitare tale servizio (passando ad esempio ad Android o Windows Phone) i messaggi degli utenti che usano iPhone verranno spediti tramite iMessage e non li riceveremo. Questa particolare condizione è costata una causa ad Apple, che oggi risponde con un tool online per consentire a chi non ha più l'Phone di cancellare la sottoscrizione ad iMessage per il proprio numero di telefono.

deregister-imessage

Ne dà la notizia 9to5mac, che ha individuato questa pagina sul sito Apple dove si spiega ai possessori di un iPhone che basta andare nelle impostazioni per disattivare il servizio, mentre chi ha cambiato piattaforma e si è dimenticato di farlo può utilizzare il form online per ottenere lo stesso risultato. Ovviamente c'è la verifica in due passaggi con codice per evitare che il tool possa essere usato per disattivare iMessage a terzi. L'operazione è gratuita ed ha effetto immediatamente.

imessage-off

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.