Il MacBook Air 12" potrebbe essere diverso da quello immaginato da 9to5mac

macbook-air-12-rendering-05

Ad inizio mese 9to5mac ha pubblicato un mockup di quello che dovrebbe essere il futuro MacBook Air 12". Per realizzarlo si sono basati sulle informazioni raccolte da persone che, a detta loro, hanno potuto vedere dal vivo i prototipi di questo computer. Subito dopo il designer Martin Hajek ha creato dei render realistici del portatile (in alto) basandosi proprio su quei mockup. Un leak odierno potrebbe però cambiare le carte in tavola. Alcune immagini pubblicate sul sito iFanr mostrano, infatti, quello che dovrebbe essere il display del futuro MacBook Air 12" ed appare diverso da quanto "visto" dalla fonte di 9to5mac. La prima differenza è che la cornice dello schermo è nera e la superficie tutta coperta dal vetro, esattamente come succede per i MacBook Pro Retina. Di seguito vedere l'ipotetico display poggiato sulla tastiera di un Retina 13".

air12-schermo

La seconda differenza riguarda il retro, poiché non c'è il logo Apple retroilluminato, sostituito da un inserito nero lucido simile a quello degli iPad. Questa modifica potrebbe essere stata dettata dalla volontà di ridurre al minimo lo spessore, anche se si tratta solo di una ipotesi.

air12-retro

Ovviamente il leak va preso con le pinze, tuttavia le nuove informazioni sembrerebbero credibili. Dopotutto gli schermi Retina finora sono sempre stati coperti da vetro e con cornice nera, quindi è possibile che sia così anche per il MacBook Air 12". La fonte di 9to5mac potrebbe essersi sbagliata, oppure potrebbe aver visto dei prototipi successivamente scartati. In questo caso, invece, il leak dovrebbe riferirsi a componenti reali visto che recenti rumor affermano che Quanta Computer ha già iniziato la produzione di massa di questo nuovo portatile.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.