Samsung annuncia l'Exynos 7 Octa, che alimenterà probabilmente il Galaxy S6

exynos-7-octa

Qualche giorno fa ARM ha presentato la tecnologia Cortex-A72, che offre prestazioni migliori e consumi massicciamente ridotti rispetto l'attuale Cortex-A57. La migliore ottimizzazione energetica è data in parte dal processo produttivo FinFET a 16nm, ma la realizzazione non è prevista prima del 2016. Nel frattempo Samsung annuncia il suo Exynos 7 Octa, il primo chip ad arrivare sul mercato con tecnologia 3D FinFET a 14nm (l'Exynos 7 attuale sfrutta invece il processo produttivo a 20nm). Grazie alle nuove tecnologie offrirà il 20% di prestazioni in più e il 35% in meno di consumo. Visto che Samsung ha rifiutato di adottare lo Snapdragon 810 nei suoi terminali, è facile che il nuovo Exynos 7 Octa possa alimentare i futuri top di gamma della casa, tra cui l'atteso Galaxy S6 che sarà presentato l'1 marzo.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.