Gli SSD dei nuovi MacBook Pro 15" Retina arrivano a 2GB/s

Di recente Apple ha aggiornato il MacBook Pro 15" Retina, ma le novità non sono state particolarmente gradite dagli utenti. Dopo due versioni con architettura Haswell (2013 e 2014), ci si aspettava il passaggio a Broadwell, ma Intel non ha ancora pronti i processori mobile quad-core di quinta generazione, quindi le CPU e la RAM sono rimaste invariate. Qualche novità però c'è stata, come ad esempio il Trackpad Force Touch e la GPU del top di gamma, che è passata dalla GeForce GT 750 M alla AMD Radeon R9 M370X (sempre con 2GB di memoria). Una cosa che mi era sfuggita nel primo articolo è che sono stati introdotti i nuovi SSD che sfruttano quattro canali PCIe, già visti nel modello 13" del 2015 (recensione).

quickbenc-macbookpro15-2015

MacGeneration ha testato le prestazioni dell'unità da 256GB presente nella versione base, la quale è di manifattura Samsung (lo si nota perché le prime due lettere del codice prodotto sono SM). Il risultato è davvero notevole, perché il disco ha raggiunto la velocità di lettura di ben 2GB/s ed una comunque molto elevata in scrittura di 1,25GB/s. Si tratta dell'SSD più veloce mai montato su un Mac e con ogni probabilità anche rispetto tutti gli altri portatili in commercio.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram