Panasonic presenta la bridge FZ300 con obiettivo f/2,8 fino a 600mm

fz300

Se le bridge con superzoom sono il vostro pallino, allora resterete ammaliati dalla nuova Panasonic FZ300. La bridge che aggiorna la precedente FZ200 offre infatti un obiettivo Leica DC 25-600mm che mantiene l'ottima luminosità di f/2,8 su tutte le focali. Per ottenere questo risultato in un corpo compatto il sensore è ovviamente piccolo: si tratta di CMOS retroilluminato da 1/2,3" con 12MP e registrazione video in 4K. Le prestazioni generali sono ottime grazie al nuovo processore Venus Engine e lo si nota anche dalla raffica che raggiunge ben 12 scatti al secondo. Migliorato notevolmente anche l'AF, che sfrutta la tecnologia Depth from Defocus per aumentare la velocità e la precisione con poca luce. Lo scatto più veloce è di 1/16000 di secondo, così da poter sfruttare la massima apertura dell'obiettivo anche di giorno. La stabilizzazione Hybrid O.I.S. è ottica su due assi 2 assi, ma nella registrazione video arriva fino a 5 grazie alla compensazione elettronica (tranne nella modalità 4K).

FZ300_Control_Dial

A livello di controlli abbiamo un set molto completo, in perfetto stile reflex. Lo schermo principale è un pannello OLED touchscreen da 3" con 1 milione di punti e articolazione completa, mentre il mirino elettronico ha 1,4 milioni di punti ed ingrandimento 0,7x. Completa la dotazione il Wi-Fi per il controllo remoto e la condivisione delle immagini. La Panasonic FZ300 sarà commercializzata in Italia da settembre, con un prezzo indicativo di 599€.

fz300-retro

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.