tre.wind

È da diversi mesi che l'operazione era nell'aria ed oggi è arrivato l'annuncio ufficiale: 3 Italia e Wind si fonderanno in un'unica società. La notizia è apparsa per qualche istante sul sito dell'azienda ed è stata poi confermata dal CEO della Vimpelcom (proprietaria di Wind) durante la conference call per i risultati finanziari del semestre. Il matrimonio sarà paritetico, al 50 e 50, ma la nuova società sarà guidata da Maximo Ibarra, attuale amministratore delegato di Wind. La joint venture holding company si chiamerà Hutchison 3G Italy Investments e coprirà 1/3 del mercato italiano, con 31 milioni di clienti di telefonia mobile e 2,8 milioni di clienti di rete fissa. Il 90% delle sinergie operative dovrebbero essere concluse entro 3 anni dalla sigla dell'accordo, che è attesa entro i prossimi 12 mesi, e i due marchi continueranno ad operare separati fino ad allora. Non è invece chiaro cosa succederà dopo, ovvero se commercialmente si manterranno entrambi i brand oppure se uno dei due prevarrà sull'altro. Maggiori dettagli finanziari li trovate nell'articolo sul Corriere.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.