CES 2016: Apple non permette a Volkswagen di mostrare CarPlay wireless

Alla WWDC 2015, tra le novità che sarebbero arrivate con la versione definitiva di iOS 9, Apple annunciò il supporto al collegamento wireless dell'iPhone a CarPlay. Tuttavia non c'è stato ancora il rilascio sul mercato di un sistema di infotainment che supporti la connessione senza fili.

carplay-wireless

Come riportato da Car and Driver (via MacRumors) Apple avrebbe impedito a Volkswagen di mostrare al CES 2016 di Las Vegas l'utilizzo di tale funzionalità. La notizia giunge direttamente da Volkmar Tannerberger, responsabile dello sviluppo del settore elettronico dell'azienda tedesca, che ha dichiarato: "Volevamo mostrare CarPlay wireless, ma il proprietario della tecnologia non ce lo permette". Naturalmente non sono state divulgate le motivazioni. L'ipotesi che ci sembra più verosimile è che Apple non abbia potuto verificare preventivamente il lavoro svolto da Volkswagen e che abbia preferito rimandare il debutto pubblico della funzionalità. Sappiamo infatti come l'azienda di Cupertino sia attenta nel controllo dello sviluppo e della pubblicità delle proprie tecnologie, soprattutto quando devono essere integrate da produttori di terze parti.

Volkswagen ha comunque utilizzato il proprio spot al CES 2016 per mostrare un nuovo progetto in grado di connettere gli altri smartphone ad un sistema di infotainment. Il collegamento avviene tramite uno standard open source chiamato MirrorLink, naturalmente non disponibile su iPhone, che permette lo streaming e il controllo senza fili dei contenuti dello smartphone sul sistema dell'auto. La tecnologia si integra con la ricarica ad induzione del device per offrire comodità ed immediatezza nell'utilizzo.

Salvatore Tirino

Junior Editor - Praticante avvocato, appassionato di tecnologia a 360 gradi, in particolare di tutto ciò che riguarda il mondo Apple.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.