Recensione: Peak Design Everyday Messenger 13, fotografia e tecnologia in formato ridotto

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Andrea Ortolani, Maurizio Chiarotto, Loris Coiutti, Eric Festa, Giacomo Tacconi, Riccardo Rambaldi, Marcello Secchi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

everyday-messenger

Alcune mesi fa ho provato la Everyday Messenger di Peak Design, una borsa ricca di interessanti ed utili soluzioni tecnologiche, robusta e molto capiente. Poco dopo ne è stata presentata una variante più piccola, che ha preso il nome di 13 per via del computer portatile più grande che può trasportare. La struttura e il design sono sostanzialmente uguali rispetto la 15, ma questa risulta più compatta e pratica da trasportare. Inoltre lo spazio non è affatto poco, in quanto si riesce ad inserire una reflex full frame con obiettivo annesso più altre due lenti, oltre a smartphone, portatile e tablet. Le tasche supplementari forniscono la possibilità di riporre caricatori, cavi, memorie e quant'altro, mentre in alto si può anche agganciare un treppiedi da viaggio. Visto che ho già descritto con testo e foto la precedente, per questo modello vi propongo una recensione video:

Conclusione

La Everyday Messenger 13 di Peak Design conquista per il livello di dettaglio, le finiture, l'hardware in acciaio inossidabile e le innumerevoli idee originali che la compongono. Ci sono diversi brevetti su questa borsa e lo si nota dall'efficienza con cui si fanno cose banali, come accorciare ed allungare una tracolla o, ancora più semplicemente, aprirla e chiuderla. L'idea di una messenger adatta all'uso quotidiano, giorno dopo giorno, è quanto di più arduo possa esistere, specie se si vuole accontentare un pubblico geek che unisce la passione per la tecnologia con quella fotografica. Eppure Peak Design è riuscita nell'intento, con un prodotto ricco di tecnologia, innovativo e pratico. L'unico inconveniente è la tracolla un po' scivolosa, ma basta usarla al contrario per aumentare il grip. In verità c'è un altro punto a sfavore nella tabella dei pro e dei contro, ovvero il prezzo. Questo modello più piccolo costa $219.95 sul sito del produttore, ma in Italia si acquista a circa 250€ su Amazon. Con una spesa analoga si può forse comprare una messenger di pelle, ma personalmente preferisco l'efficienza di questo tessuto idrorepellente e tutta la comodità dovuta alla tecnologia di Peak Design. Se poi gli associate anche il Capture Pro e una delle tracolle dello stesso produttore, noterete come ogni elemento è progettato per lavorare in perfetta simbiosi.

PRO
+ Design e qualità costruttiva
+ Rivestimento resistente all'acqua
+ Rinforzi strutturali su tutti i lati e in fondo
+ Tracolla morbida, comoda e facilissima da ridimensionare
+ Maniglia comoda
+ Ganci e supporti in acciaio inossidabile monoblocco e senza parti mobili
+ Innovativo sistema di chiusura: facilissimo e robusto
+ Possibilità di chiuderla a 4 altezze
+ Cinghie aggiuntive per fissarla alla vita
+ 2 Strisce di supporto per Capture Pro
+ Vano computer (13") + vano tablet (13") + vano smartphone (6")
+ Apertura semplificata dall'alto e con zip antipioggia
+ Vani interni con divisori molto robusti
+ Divisori Flex-Fold rimodellabili sia nella forma che nella posizione
+ Possibilità di fissare un treppiede

CONTRO
- La tracolla può essere scivolosa: ribaltatela per maggiore presa

DA CONSIDERARE
| Il prezzo è elevato ma commisurato alla qualità

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.