Photokina 2016: Panasonic G80, un corposo avvicinamento alla serie GH

g80-fronte

Si aprono le danze del Photokina 2016, con Panasonic che ha appena tenuto una conferenza stampa colma di novità. Inizierei subito con la Panasonic G80 che è già pronta per la vendita, in quanto la GH5 – di cui parleremo con un prossimo articolo – arriverà nel 2017. La numerazione è una novità, in quanto la serie G ha avuto finora una sola cifra – l'ultima è stata la G7 (recensione) – e sembra anche incoerente con il resto della linea, che normalmente vedeva il numero doppio correlato a modelli inferiori rispetto quelli a numero singolo (basti vedere GX8 e GX80). In questo caso, invece, la G80 non è solo erede della G7 ma rappresenta anche un avanzamento nella lineup. Rimane uno step indietro rispetto le GH, ma apporta miglioramenti rilevanti alla serie G.

g80-battery-grip

Molto simile internamente alla GX80 (recensione), si differenzia per lo stile da reflex, qui proposto in un corpo ancora più ergonomico. Le differenze con la serie GH vanno praticamente a scomparire, con l'utilizzo di un telaio in magnesio, tropicalizzazione e la presenza di un battery grip opzionale (DMW-BGG1). All'interno c'è un sensore Live MOS da 16MP senza filtro low pass, nel quale è stata introdotta la tecnologia Dual I.S. simile a quella già vista sulle GX ma qui arrivata alla sua seconda generazione. Avremo dunque la possibilità di sfruttare stabilizzazione ottica e sul sensore combinate, così da ottenere i migliori risultati sia lato foto che video. L'otturatore è stato completamente riprogettato rispetto quello della G7, con riduzione dello shutter stock ed una velocità massima di 1/4000 in modalità meccanica e 1/16000 grazie a quella elettronica.

g80-top

Sono ovviamente confermati tutti i punti forti delle ultime Panasonic, in particolare le funzionalità di messa a fuoco legate al Defocus AF e tutte quelle connesse alla registrazione video 4K. Oltre alla registrazione di filmati con tale risoluzione, si potranno infatti catturare raffiche JPG da 8MP fino a 30fps grazie al 4K Photo o creare video dinamici con il 4K Live Cropping. È ormai uno standard lo schermo da 3" articolato e touch screen da 1 milione di punti, mentre cresce il mirino, passando da un ingrandimento dello 0,7x su G7 e GX80 ad uno di 0,74x.

g80-retro

Tanta sostanza in questo nuovo modello, con la classica efficienza di Panasonic e le sue migliori tecnologie, tra cui anche l'immancabile Wi-Fi. La G80 arriverà sul mercato ad ottobre, con un prezzo di 899€ per il solo corpo e di 999€ in kit con il 12-60 f/3,5-5,6 OIS, mentre si sale a 1299€ per avere il tuttofare 14-140mm.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.