Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Francesco Lo Cascio, Lorenzo Amato.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Si vociferava già da qualche tempo dell'arrivo di Amazon Prime Video anche nel nostro Paese: infatti, nell'header del sito web del colosso dell'e-commerce campeggiava un banner che annunciava l'imminente disponibilità di Grand Tour (il nuovo programma del vecchio team di Top Gear, nda) in Italia. Da qualche minuto è possibile accedere ai contenuti di Prime Video anche con un account italiano, tanto che la home page del sito è stata tradotta interamente nella nostra lingua.

Purtroppo, il catalogo è ancora scarno: a parte qualche film d'annata e disponibile pressoché su tutte le piattaforme concorrenti, sono presenti alcune produzioni originali Amazon ed, inoltre, molti titoli sono offerti unicamente in lingua inglese con sottotitoli. Per i puristi e per i più anglofoni questo non dovrebbe essere un problema, ma per tanti altri è una forte limitazione.

Il lato positivo, però, è che l'accesso è consentito a chiunque abbia sottoscritto il servizio Amazon Prime a soli 19,90 € annui, senza, quindi, dover pagare alcun canone mensile. Il lancio di Prime Video potrebbe essere foriero anche dell'inizio della commercializzazione della Fire TV, set top box di Amazon dalle buone potenzialità.

Chi fosse interessato al servizio, può sottoscrivere l'abbonamento a Prime (che, ricordo, dà diritto a spedizioni gratuite e al caricamento illimitato delle proprie foto sui server di Amazon per il backup) e poi accedere al catalogo dall'indirizzo www.primevideo.com. Ovviamente, i contenuti sono accessibili anche da chi usufruisce del mese di prova gratuita di Prime.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.