Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Antonello Pirina, Antonio Cerchiara.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Gli hacker (anzi, per meglio dire, i cracker), si sa, sono sempre abbastanza attivi nel mondo dei videogiochi: spesso e volentieri attaccano i servizi online al fine di ottenere i numeri di carta di credito degli utenti o gli accessi ai loro account PayPal.

Oggi è il turno di Nintendo che, a poco più di un mese dal lancio di Switch, ha subito un furto di più di 400 ID di profili. Ringraziando il cielo, la lista degli username violati è stata pubblicata su Pastebin e, quindi, è possibile verificare se si rientra nel novero delle vittime oppure no con una semplice ricerca. Nel caso, è opportuno cambiare immediatamente la password del proprio Nintendo ID, onde evitare spiacevoli sorprese. Vista l'intempestiva pubblicità negativa generata dall'operazione, posso solo sperare che con il lancio del nuovo sistema online (che sarà per lo più a pagamento) della grande N questi problemi possano essere risolti definitivamente, ma, purtroppo, la mamma dei cracker è sempre incinta.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.