Con l'imminente versione 1.5, Swift Playgrounds si aprirà a droni e robotica

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giuseppe Sorce, Andrea Giovannini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

La WWDC è un momento dell'anno importante per Apple, ricco di novità soprattutto software. Il keynote inaugurale si prospetta anche in questo 2017 piuttosto lungo in termini di durata, considerato che dovrebbe esservi una consistente presenza di hardware, su più fronti. Adottando la strategia già fatta lo scorso anno con le novità per l'App Store, da Cupertino hanno deciso di anticipare qualcosa. Stavolta a riempire il periodo di attesa pre-WWDC è Swift Playgrounds, prossima alla versione 1.5.

L'ambiente di sviluppo Swift Playgrounds è stato introdotto nel 2016, in esclusiva per gli iPad, al fine di aiutare nell'apprendimento del linguaggio di programmazione Swift. Benché Apple la rivolga soprattutto ai bambini, si presta bene pure come palestra per gli adulti novizi in Swift o più in generale nello sviluppo software. L'aggiornamento in arrivo da lunedì estenderà le capacità dell'app al controllo di svariati dispositivi, connessi all'iPad tramite Bluetooth. Si parla di robotica, ma non solo. La mela ha stretto importanti collaborazioni con aziende attive in questi ambiti, come quella con LEGO, che permetterà l'integrazione tra Swift Playgrounds e il robot Mindstorms Education EV3. Ulteriori prodotti controllabili dall'app saranno la palla Sphero SPRK+, il drone Parrot Mambo, i robot UBTECH Jimu e Wonder Workshop Dash, il cubo musicale Skoog.

Swift Playgrounds 1.5 sarà un aggiornamento per l'app già disponibile, gratuita sullo Store. È stata localizzata in varie lingue ma non ancora l'italiano, e salvo sorprese anche questa nuova versione non presenterà la traduzione per il nostro Paese. Pur auspicandoci arrivi in futuro, questa assenza non è di per sé da vedersi come un male, pensando al contesto prevalentemente educativo: si potrà unire l'utile al dilettevole, tanto nello studio della programmazione quanto dell'inglese.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.