Microsoft sperimenta una sorta di Spotlight nativo per Windows 10

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Stefano Mariani, Mario Campo.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

spotlight-in-windows

Quando uso Windows 10 una delle cose che mi manca di più di macOS è Spotlight. Esiste un funzione di ricerca anche nel sistema operativo di Redmond, ma non è lontanamente comparabile per completezza e consistenza dei risultati. Ci sono delle soluzioni di terze parti che ho provato (ad esempio Wox) e che risolvono parzialmente il problema, ma sono comunque macchinosi perché non sono nativi e richiedono dei tool che in background analizzano il disco creando degli indici, cosa che su macOS fa il processo mdworker. Secondo quanto riporta The Verge, Microsoft starebbe finalmente lavorando a qualcosa di analogo su Windows. A scovare la nuova features sperimentale all'interno della Build 17040 è stato il sito italiano AggiornamentiLumia, che ha realizzato anche un breve video demo

Interessante notare che non è solo l'interfaccia flottante ad avvicinarsi stilisticamente a Spotlight, ma anche il metodo di lavoro, che è ben distante dalla banale ricerca di Cortana e propone risultati in base ad applicazioni, documenti, preferiti di navigazione, foto, musica ed altro ancora. Speriamo che venga presto implementato nelle versioni ufficiali così da iniziare a provarlo sul campo.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.