Hasselblad presenta la H6D-400C, 400MP di pura goduria

Non parliamo spessissimo di Hasselblad perché i suoi prodotti sono fuori dall'interesse fotografico comune, sia per specifiche caratteristiche che costi. Però la nuova H6D-400C è davvero interessante da conoscere anche perché è la prima macchina fotografica al mondo a scattare foto da ben 400MP.

Il sensore di questo "mostro" è un medio formato (53,4 x 40mm) da 100MP che equipaggia anche altre macchine del marchio (come la H5D-200C) e che dispone di una gamma dinamica di 15 STOP e sensibilità ISO da 64 a 12800. Per scattare all'impressionante risoluzione di 400MP, Hasselblad utilizza la tecnica del Pixel shifting, spostando il sensore di 1 pixel nelle 4 direzioni ed effettuando altri 2 scatti spostandolo di un ulteriore mezzo pixel, come mostrato in queste gif realizzata da PetaPixel.

Ma solo il sensore non è sufficiente per creare delle immagini così risolute, infatti la H6D-400C ha bisogno di essere collegata al computer per eseguire gli scatti e il file risultante ha una risoluzione di 23200 × 17400 inscatolato in un TIFF a 16bit che pesa ben 2.4GB.

Per quanto riguarda le ulteriori specifiche abbiamo il doppio slot di memoria (CFast 2.0 e SD), Wi-Fi, USB 3.0 di tipo C, porta HDMI, ingresso ed uscita audio, un display da 3" con 920K pixel di risoluzione e l'interfaccia "in stile smartphone" che è ormai tipica del brand. La H6D-400C può inoltre registrare video in HD e 4K e sarà in vendita da Marzo a $47.995. Solo corpo, ovviamente.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.