Lo scorso novembre Microsoft aveva lanciato i nuovi Surface Book 2. Parliamo di un paio di prodotti interessanti che andavano a sostituire il modello precedente innalzando il livello dei notebook prodotti dall’azienda di Redmond. Tuttavia, come spesso accade, in Italia ed in altri paesi circostanti non è stato possibile effettuare l’acquisto sin da subito. Se vogliamo essere precisi si poteva completare l’ordine, ma solamente tramite dei servizi di importazione con la relativa aggiunta delle spese del caso. Il calvario è però ufficialmente finito poiché proprio in queste ore è arrivata la notizia riguardante la disponibilità di entrambi i modelli (da 13 e 15 pollici) anche per il nostro mercato.

Come riportato da The Verge, dovremo comunque attendere ancora qualche settimana. I preordini verranno ufficialmente aperti solo il prossimo 15 di febbraio e le spedizioni inizieranno nelle prime settimane di marzo. Al momento non ci sono dettagli in merito ai prezzi di vendita e nemmeno alle configurazioni che saranno rese disponibili sul territorio. Ricordiamo che a livello ingegneristico ci troviamo davanti ad uno dei prodotti più interessanti degli ultimi anni. Microsoft ha puntato moltissimo sul design e i risultati si sono visti sin da subito. A maggior ragione, dopo un anno di rodaggio con il vecchio modello, quest’anno il Surface Book 2 è stato in grado di catturare l’attenzione di parecchi utenti. Il suo punto di forza rimane l'estremizzazione del concetto di 2-in-1 in un modo che lo rende quasi unico nel panorama tecnologico. Ma la vera marcia in più riguarda l’ottimizzazione tra hardware e software effettuata direttamente dalla stessa Microsoft, un aspetto da non sottovalutare oggigiorno. In tal senso la line-up dei prodotti di Microsoft, finalmente quasi completa anche qui in Italia, sarà pronta a giocarsela contro Apple. L’iPad ed il Surface Pro sono già disponibili, così come il MacBook e il Surface Laptop, mentre mancava all’appello proprio il Surface Book 2 come possibile sfidante del MacBook Pro di Cupertino. Sul fronte desktop, invece, si attendono ancora notizie circa l'arrivo in Italia del Surface Studio, l'all-in-one rivale dell'iMac. La sfida ad Apple, anche in questo ambito, è comunque ufficialmente lanciata.

Claudio Stoduto

Giornalista amante della tecnologia e dello sport con tante, troppe idee per la testa.