Nuovi AirPods in arrivo quest'anno e poi ancora un update nel 2019

Quando sul web approda un nuovo articolo con indiscrezioni di Mark Gurman c'è da drizzare le orecchie. Mentre Ming-Chi Kuo sembra aver perso un po' di smalto, l'ex di 9to5mac ora in forze a Bloomberg non sbaglia un colpo. In alcuni casi le anticipazioni non sono così inattese ma le sue parole sono quasi un sigillo di garanzia quando si tratta di prevedere le prossime mosse di Cupertino. Pochi minuti fa ha pubblicato un articolo in cui parla di un imminente aggiornamento degli AirPods, e fin qui niente di nuovo. Il focus non è però sul case e la ricarica ad induzione, come ci si potrebbe aspettare. Grazie alle sue fonti ben informate dei fatti ci parla di due importanti update e snocciola anche dei numeri interessanti. Inizierei proprio da questi visto che ha citato una ricerca in cui si afferma che l'85% del denaro speso negli Stati Uniti per auricolari e cuffie lo scorso anno è andato pari pari nelle casse di Apple. E questo solo per AirPods, senza considerare anche i proventi dovuti a Beats. Inoltre queste briciole di magia hanno conquistato il cuore di utenti e recensori con un elevatissimo grado di soddisfazione, ma hanno anche il merito di aver fatto arrivare al grande pubblico la tecnologia "true wireless".

apple-airpods-16

Non ci sono motivi per non considerare gli AirPods come un prodotto destinato a rimanere per lungo tempo nei negozi Apple ma, a differenza dei normali auricolari, questi richiederanno un costante aggiornamento. Non perché sono senza fili ma perché destinati a diventare sempre più smart. Secondo le ben informate fonti di Mark Gurman, già quest'anno arriverà un'edizione 2018 con due principali novità, la prima delle quali è il supporto nativo ad "Ehi Siri" senza la necessità di toccare gli auricolari, esattamente come si fa con HomePod. Un piccolo upgrade molto pratico e che avrebbe anche il vantaggio di liberare uno dei due soli controlli che il prodotto possiede, ovvero il singolo tap su auricolare destro o sinistro. La seconda novità sarà l'arrivo di un chip migliorato rispetto l'attuale W1, che potrebbe essere il W2 presente nella terza generazione di Apple Watch o qualcos'altro di specifico.

apple-airpods-5

Ma non finisce qui: le fonti di Gurman affermano anche che vi sia già un progetto in corso per il modello 2019, il quale dovrebbe aggiungere la protezione contro l'acqua. Non per le immersioni o la piscina, ma per una maggiore sicurezza nell'uso sotto la pioggia, sudando o in caso di schizzi d'acqua. Gurman ha poi confermato che non uscirà una versione di AirPods con la ricarica wireless ma che verrà venduto il case a parte – presumibilmente compatibile con tutti i modelli – che dovrebbe arrivare sul mercato insieme ad AirPower. Quando? Tuuu tuu tuuu tuu tuuu tuu....

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.