Fitbit presenta il nuovo smartwatch Versa e la smartband Ace

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Sergio Lo Bianco, Vincenzo Conigliaro.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Tra gli indossabili rivolti soprattutto allo sport, una delle principali rivali di Apple è senza dubbio Fitbit. L'azienda americana ha conquistato negli anni una fetta importante del mercato, con prodotti per ogni fascia di prezzo. Con l'acquisizione di Pebble a fine 2016, Fitbit ha fatto il suo ingresso definitivo nell'arena degli smartwatch, con una solida base e un buon potenziale bacino d'utenza. Lo smartwatch Ionic, pur interessante e piuttosto dotato di funzionalità, ha però deluso le aspettative di chi si aspettava un uso maggiore ma soprattutto migliore di quanto acquisito, tanto nell'hardware quanto nel software. Il nuovo Fitbit Versa sembra proprio venire incontro a tali osservazioni, riportando un po' dello stile Pebble pur in una forma che resta profondamente rinnovata.

L'aspetto può sembrare relativamente cheap, ma non deve trarre in inganno: la cassa è in alluminio anodizzato, resistente all'immersione fino a 50 metri. Fitbit definisce il Versa lo smartwatch più leggero del settore. Non vengono indicate le dimensioni del display, ma rispetto i modelli più ispiratori dell'era Pebble il cambio di tecnologia appare piuttosto evidente, con vantaggi sia in termini di colori che di luminosità, quest'ultima fino a 1.000 nits. Il rovescio della medaglia per l'abbandono degli schermi ePaper è nell'autonomia un po' meno da record, ma 4 giorni restano comunque un traguardo invidiabile per gran parte degli smartwatch. La ricarica completa avviene in circa 2 ore.

Come da vocazione primaria, la presenza di funzionalità dedicate al fitness è ampia. Tra i sensori troviamo rilevamento del battito cardiaco, pulsossimetro ed altimetro. Il dispositivo è inoltre in grado di effettuare il monitoraggio del sonno. Anche la versione 2.0 del sistema operativo Fitbit OS contribuirà a dare maggiore risalto all'attività fisica, con schermate ad accesso rapido per tenere sott'occhio i propri progressi, promemoria, esercizi guidati e consigli quotidiani per il benessere. È stata inoltre migliorata l'integrazione coi principali servizi musicali, come Deezer. È presente uno store dedicato di applicazioni e la possibilità di applicare quadranti personalizzati. La presenza di NFC permette l'utilizzo del circuito proprietario per i pagamenti Fitbit Pay, supportato in Italia al momento solo da Carrefour Banca. Le altre opzioni di connettività prevedono Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11n, per l'abbinamento ad uno smartphone Android o iOS con l'app dedicata.

Il Fitbit Versa sarà disponibile da aprile, al prezzo di 199,99 €. Tre le tonalità principali: nero, pesca/oro rosa e grigio. La confezione di vendita include un cinturino di taglia small e uno large. Si può preordinare anche una Special Edition da 229,99 €, di colore antracite o lavanda/oro rosa. Un altro prodotto lanciato oggi, infine, è Ace. Fatta eccezione per l'assenza del sensore di battito cardiaco, dispone di tutte le caratteristiche principali delle altre smartband già commercializzate da Fitbit, ma rivolgendosi stavolta ai bambini, con un aspetto più giocoso nonché funzionalità dedicate come medaglie virtuali al raggiungimento degli obiettivi. È resistente all'acqua e la batteria dura fino a 5 giorni. Anche in questo caso la disponibilità è prevista da aprile, con un prezzo di 99,99 € nella tonalità viola o blu.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.