Mix di rumor: iPad Pro con Face ID, HomePod, iPhone SE e MacBook Air più economici

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Angelo Palmisano, Luca Rosano.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Un mix di indiscrezioni su probabili nuovi prodotti Apple è stato pubblicato in nottata su varie testate ed è stato riassunto da 9to5Mac. Sembrerebbe che Apple abbia in cantiere un aggiornamento consistente di alcuni dispositivi già conosciuti, tra i quali HomePod, che alla prossima WWDC 2018 potrebbe essere affiancato da una variante più economica dell'attuale che, ovviamente, dovrebbe essere anche meno carrozzata lato hardware. Il nuovo smart speaker sarà però disponibile a partire dal secondo semestre di quest'anno.

Novità anche per iPhone SE che, oltre ad un refresh hardware sostanziale (ma nulla si sa di un possibile nuovo design), subirà un taglio di prezzo, posizionandosi sulla stessa fascia di mercato dell'iPad entry level. Allo stesso trattamento sarà sottoposto anche il MacBook Air, come già anticipato da Ming-Chi Kuo qualche giorno fa.

La principale rivoluzione dell'anno, invece, sarà iPad Pro che sarà dotato di Face ID e, molto meno probabilmente, di un display OLED. Dunque, niente più cornici e Touch ID anche per il tablet di Apple che, già lo scorso anno, ha subito una limatura con il lancio della versione da 10.5". Resta da scoprire dove sarà posizionato il Face ID: come tutti sappiamo, questo su iPhone X non funziona in modalità landscape e, quindi, non è da escludere che in quel di Cupertino abbiano lavorato ad una nuova versione in grado di riconoscere il volto dell'utente da qualsiasi posizione. Assieme al nuovo iPad sarà presentata anche una nuova versione della Apple Pencil.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.