Saggi per natura, anche senza occhiali: vi presentiamo il nuovo logo e il sito 2018

Doveva essere il primo dell'anno ma è slittato ad inizio febbraio, poi al primo lunedì di marzo e infine ad oggi: giovedì. Una data capitata per puro caso, visto che la programmazione è saltata più e più volte, e che possiede già un proprio valore intrinseco considerando che è l'8 marzo. Sarebbe stato un ottimo momento per annunciare l'entrata in redazione di una penna femminile e chissà che prima o poi non accada, ma la novità odierna è molto importante per la nostra storia.

sfondo della scrivania

SaggiaMente è nato nel 2009 come blog personale, questo lo sapete, ma è già da molto tempo che non lo è più. Abbiamo avuto diversi autori aggiuntivi nel corso degli anni e alcuni di questi sono diventati dei veri pilastri per la nostra attività editoriale. Mi riferisco principalmente a Giovanni "il Razziatore" e ad Elio "Avv." Franco, senza ovviamente togliere meriti agli altri che hanno popolato e popolano queste pagine. All'inizio dell'attività non avevo un vero e proprio logo, sono stato "costretto" a crearne uno in fretta e in furia vista la crescente popolarità del blog. L'idea che ho avuto è stata molto banale: stilizzare il mio volto, caratterizzato dalla pettinatura schizzata e gli occhiali sottili che usavo allora. In seguito l'ho leggermente ritoccato per ridurne la complessità, ma è da diversi anni che è più o meno uguale a sé stesso ed è diventato un simbolo abbastanza riconosciuto sul web. Per quanto il soggetto sia unico (me medesimo), loghi con facce ed occhiali sono stati e sono oggi ancor di più inflazionati nell'ambiente geek. Come ho avuto io quell'idea banalissima l'hanno avuta in tanti, per questo non ho neanche provato a registrarlo.

saggiamente-logo-storico

Nel corso del 2017 si è rapidamente fatta avanti la voglia di rinnovamento, al fine di adeguare l'immagine del sito a quello che rappresenta oggi e non nel 2009. Non è più un blog personale e non vuole essere un sito annoverabile tra tanti o addirittura confondibile con alcuni i cui loghi sono fin troppo simili. Avendo lavorato per anni nel campo della grafica pubblicitaria, realizzando decine di loghi e restyling, so bene che non è sempre raccomandabile cambiare immagine, soprattutto quando si è guadagnata una discreta fama positiva. Eppure io sono convinto che la coerenza non stia nella forma ma nella sostanza e, guardando a quest'ultima, SaggiaMente ed il suo storico logo oggi viaggiano su due binari distanti. Ecco perché, pur non essendo cosa facile e con tutti i potenziali rischi, abbiamo comunque deciso di procedere ad un completo restyling con l'obiettivo di far collimare l'immagine con la realtà che rappresenta.

cianografia-saggiamente-logo2018

Non vi annoierò descrivendovi le proporzioni, i raggi di curvatura o l'angolo d'inclinazione delle linee: nella mia carriera ho scritto cose del genere così tante volte nei booklet per la brand identity che oggi mi suonano superflue. Vi voglio invece parlare di sensazioni, nel modo più semplice possibile. Il nuovo logo di SaggiaMente è così, semplice, al punto che può richiamarne alla mente anche altri dato il suo stile pulito e privo di fronzoli. La S si vede subito e volutamente si presenta con la dinamicità degli emblemi dei nostri amati supereroi, mentre la M si nota dopo, è più in secondo piano, ma è comunque un elemento fondamentale per rendere personale la forma. I colori sono quelli che caratterizzano il sito SaggiaMente fin dal primo giorno ed attraverso cinque template diversi, ma questa volta abbandonano il testo e vanno ad animare il cuore pulsante del logo.

Avevamo previsto un periodo di transizione, volevamo mantenere entrambi i loghi per qualche tempo e solo dopo cambiare completamente con uno switch off, ma il ritardo accumulato ci ha gentilmente invitati a tagliare corto. Dopotutto sono tre mesi che gli amministratori del sito conoscono il nuovo logo ed abbiamo avuto anche il tempo di registrarlo, per cui a noi sembra persino strano vedere online il "vecchio" sito... quello che per voi era attuale fino a pochi minuti fa. Questo è il sesto template dal 2009 ed abbiamo cercato di cambiare tutto senza cambiare niente, aggiungendo cose di cui sentivamo la mancanza e migliorandone tante altre. Prima di tutto abbiamo lavorato dietro le quinte effettuando un trasloco senza precedenti, di cui probabilmente non vi siete neanche accorti essendo stato del tutto indolore. Ora gestiamo il server in casa grazie all'aiuto dell'amico Luca Zorzi e tra i primi vantaggi ottenuti c'è stato il tanto atteso https. Per il template il ringraziamento va ad un altro amico, Andrea Ferrato, che ha dimostrato una pazienza infinita nel montare il tutto sopportando le mie richieste maniacali, fino allo spostamento di elementi di un singolo pixel.

saggiamente-new-template

La homepage è stata completamente rinnovata per poter dare risalto ai contenuti più importanti e non solo ai più recenti, abbiamo migliorato diversi aspetti della visualizzazione mobile e nelle sezioni dedicate alle recensioni ci sono due parametri aggiuntivi nel filtraggio: oltre alla marca anche la tipologia ed il voto. La cosa a cui tengo di più è però un'altra: la pagina estesa che vedete ora (se ci leggete da desktop), destinata a tutti quei contenuti in cui le immagini abbiamo un ruolo determinante. Eravamo stanchi del limite di 640px in larghezza, che troppo spesso privava le fotografie di visibilità ed efficacia. D'ora in poi nelle recensioni, nei SaggiProgetti e in qualsiasi altro post che lo richiesta, la barra laterale scomparirà completamente insieme a tutte le pubblicità, così da dare maggior risalto alle immagini. Non c'è un solo banner in più in questo template e li abbiamo anche tolti dagli articoli più rilevanti, per questo rinnoviamo il nostro invito ad inserire SaggiaMente in whitelist se usate un adblocker. Iniziamo a chiederlo senza imporlo, sperando di non dover cambiare strategia nel prossimo futuro.

Il nuovo logo verrà esteso il più rapidamente possibile su tutti i nostri canali, ma non sarà una cosa immediata data la diffusione in tanti anni di attività, per cui potreste vedere una parziale sovrapposizione per qualche periodo. Il template 2018 ci pone ad un nuovo punto di partenza ma al momento riutilizza diversi elementi del vecchio, sia perché funzionavano sia perché ci sarà tempo per introdurre vari affinamenti una volta che la base è online. Come sempre il vostro feedback sarà prezioso, specie quello ponderato e non repentino. A pelle ognuno avrà sensazioni diverse e se c'è qualcuno che si è affezionato allo storico logo può facilmente immaginare quanto ci siamo legati noi, eppure abbiamo sentito la necessità di andare avanti. Devo dire che in tanti anni di attività mi è capitato raramente di ricevere immediatamente un feedback positivo alla presentazione di un nuovo luogo, anche per quelli che poi hanno avuto un'ottima riuscita. In questi casi mi viene sempre in mente il metodo di valutazione del mio amico Giuseppe, la persona a cui ho realizzato più loghi in vita mia! Prima di giudicare lui stampava la mia proposta, la metteva sulla scrivania e la teneva lì per qualche giorno, concedendogli uno sguardo fugace di tanto in tanto. Gran parte di quel che vediamo non dipende da fattori intrinseci alla forma ma da ciò che noi gli associamo, ecco perché bisogna almeno concedere il tempo dell'abitudine prima di giudicare se un logo ci piace davvero o se è soltanto bello o brutto (nel senso di "fatto male"). Ovviamente speriamo che vi piaccia, così come ci auguriamo che la nuova grafica del sito vi risulti chiara e comoda fin da subito, cosa che abbiamo cercato di ottenere mantenendo invariati i punti cardine e ragionando solo in termini di miglioramento.

Per inaugurare il logo vi proponiamo anche il primo di una serie di wallpaper che usciranno nei prossimi giorni, uno alla settimana finché ce ne saranno. Si chiama GEM ed è solo un esempio di come questa forma può essere "riempita", rimanendo fedele a sé stessa pur essendo sempre nuova e diversa.

logo-gem

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram